Home
Su

English Version

Venerdì 28 marzo 2003 la Facoltà di Scienze Sociali, nel quadro delle celebrazioni per il 50° della sua fondazione, ha presentato la nuova "Cattedra Cardinale Pavan per l'Etica Sociale". Il Cardinale Pavan (1903-1994) fu uno stretto collaboratore di Papa Giovanni XXIII per i problemi sociali, ed ebbe un influsso sostanziale sulle encicliche Mater et Magistra e Pacem in Terris. Contribuì alla fondazione di strutture cattoliche nel sociale, come le ACLI e l'UCID, e fu anche primo assistente ecclesiastico della Coltivatori diretti. E' dunque un pensatore che merita di non essere dimenticato e soprattutto più conosciuto.Rettore P. Francesco Compagnoni
Relatori al Convegno sono stati il rettore dell'Angelicum, Francesco Compagnoni OP, che ha parlato del contributo di Pavan al decreto sulla libertà religiosa del Concilio Vaticano II; Monsignor Giampaolo Crepaldi, Segretario del Pontificio Consiglio per la Giustizia e la Pace, sul tema: "Quarant'anni dalla Pacem in Terris"; e Don Paolo Tarchi, già studente della FASS e Direttore dell'Ufficio per i problemi sociali e il lavoro presso la CEI, che ha presentato una riflessione di come la cattedra potrebbe appoggiare le attività del suo ufficio.Prof. Alberto Lo Presti
Lo scopo della cattedra è di favorire la ricerca interdisciplinare sui problemi sociali, con un'enfasi particolare ai problemi etici e allo sviluppo dell'insegnamento sociale della Chiesa. Attualmente, ci sono due progetti in corso nella FASS sotto gli auspici della Cattedra. Il primo ha come tema "Il contributo dei domenicani all'etica sociale nel XX secolo" (per maggiori informazioni, si veda la pagina www.pust.edu/ethics). Il secondo è un progetto empirico sulla situazione degli immigrati nelle carceri italiane (attualmente15.000). Il progetto ha tre fonti di finanziamento: Migrantes, l'ufficio della CEI per i migranti; i Cappellani delle carceri, e, il Fondo della ricerca dell'Angelicum. Questo progetto fa seguito ad uno precedente che riguardava la situazione degli immigrati nel sistema sanitario in Italia: il primo volume è stato pubblicato dalla S. Paolo nel 2001, e i successivi due saranno in vendita entro il 2003. Altri progetti sono pianificati ed attualmente dipendono dalla disponibilità di fondi. Abbiamo delle idee che vorremmo sviluppare sull'etica e la finanza e anche sulla partecipazione giovanile nella politica. Le prospettive per ottenere fondi per progetti sono buone, e stiamo collaborando per questo con la University of St Thomas, St Paul, MN, e con altri istituti e università.
Per ulteriori informazioni sulla Cattedra Cardinale Pavan ci si può rivolgere all'ufficio del decanato della FASS: fass@pust.urbe.it

Don Paolo TarchiOn Friday 28th March 2003, the Faculty of Social Sciences (FASS) launched the new "Cardinal Pavan Chair for Social Ethics" as part of the celebration of its 50th anniversary. Cardinal Pavan was an important collaborator on social issues with Pope John XXIII, and a major influence over the encyclicals Mater et Magistra and Pacem in Terris. He was also one of the founders of Coltivatori diretti, an organisation for small farmers which has been quite influential in postwar Italy, not only in promoting effective strategies for small farmers in the globalised economies of today but also in promoting a Christian social perspective in society in general. He is a thinker on social issues who deserves to be more widely known.Giovanni Pavan: fratello di Cardinale Pavan / brother of Cardinal Pavan

Speakers at the launch included the Rector of the Angelicum, Francesco Compagnoni op, who spoke about Pavan's influence on the concept of religious liberty developed at Vatican II; Monsignor Giampaolo Crepaldi, Secretary to the Pontifical Council for Justice and Peace, who spoke under the title "40 Years On from Pacem in Terris"; and Don Paolo Tarchi, part-time student in the FASS and Director of the Office for Social Issues and Work of the Italian Bishops' Conference, who spoke on how the Chair could support the activities of his office.

Mons. Giampaolo CrepaldiThe aim of the Chair is to promote interdisciplinary research on social issues and problems, with special emphasis on ethical questions and on the development of the social teaching of the Church. At the moment, two projects are running within the FASS that will come under the auspices of the Chair. The first is on "The Dominican Contribution to Social Ethics in the 20th Century" (see the webpage www.pust.edu/ethics). The second is an empirical research project on the situation of immigrants in prison in Italy (currently there are 15,000 non-Italian nationals in Italian prisons). The project is financed from three sources: Migrantes, the office of the Italian bishops' conference for immigrants, the Italian Prison Chaplaincy, and the research fund of the Angelicum. This project is a follow-up to a previous three year project run in the FASS on the situation of immigrants in the health service, the results of which should be published before June 2003. Other projects are planned to start in the near future, depending on the availability of funding. We have a number of ideas we would like to develop on ethics and finance and also on young people's participation in politics. Prospects are good for obtaining funding for joint projects to be run in collaboration with the University of St Thomas, St Paul, MN, or with other institutes or universities.

For further information on the Cardinal Pavan Chair for Social Ethics, please contact the FASS at fass@pust.urbe.it